Menu
Facebook
Menu Articoli
Lettera della Presidente

Lettera della Presidente

In un momento particolare e difficile che tutto il mondo sta attraversando, anche la vita delle associazioni cambia. La nostra Presidente Natalia Bobba scrive a tutte le socie per la Santa Pasqua.

Carissime,

innanzitutto spero siate tutte in buona salute.
Da un mese siamo costretti a questo isolamento a causa di un organismo invisibile e subdolo che ha messo in ginocchio il mondo intero.
Il COVID-19 o Corona Virus, ha cambiato le nostre vite con una guerra senza nemico visibile, non una divisa diversa, non una bandiera, non un territorio da difendere…ma comunque una guerra che ha destabilizzato le nostre certezze, le nostre abitudini.
Ciò che è più grave ed irreversibile, è la perdita per sempre di persone a noi care.
Purtroppo ci sono stati decessi di famigliari stretti di alcune nostre socie.
Il dolore è stato immenso, abbiamo cercato di cambiare le sorti avverse con l’unica arma a nostra disposizione: la preghiera.
La battaglia è stata persa, purtroppo.
La vicinanza a chi ha perso genitori o nonni o parenti, non verrà meno, poiché l’aiuto al prossimo e a maggior ragione alle socie in situazioni difficili, ci sarà sempre.
Per quanto riguarda la nostra attività di Associazione, purtroppo abbiamo dovuto rinunciare ad alcune iniziative programmate.
Ci vediamo costrette a rimandare il nostro consueto appuntamento di aprile in occasione dell’Assemblea annuale per l’approvazione dei bilanci.
Quest’anno scade anche il triennio delle nostre cariche sociali elette nel 2017 a cui provvederemo, appena possibile, con la convocazione dell’Assemblea .
Mi auguro, che si possano riprendere quanto prima le attività e ripartire con idee e progetti nuovi.
Sicuramente Vi terrò informate sull’evoluzione della situazione. Cambieranno le modalità e le regole anche per le riunioni e le assemblee.
Non potremo che rispettare le normative ed i regolamenti.
Io vi ringrazio per il tempo dedicato e l’affetto che dimostrate verso l’Associazione.
Supereremo anche questo brutto momento, cercheremo di valorizzare quel che di buono ci ha insegnato.
Poiché credo che in tutto ciò che accade e che sembra solo negativo, alla fine un risvolto positivo sicuramente c’è…forse dentro di noi, forse nel rapporto con gli altri, o semplicemente nel non dare sempre tutto per scontato.
Vi abbraccio tutte ed auguro a voi ed alle vostre famiglie, una Santa Pasqua con lo sguardo rivolto verso il cielo, con la speranza che chi ci ha lasciato, vegli su di noi e ci protegga.
Una Pasqua di Resurrezione nell’anima e nei corpi, recuperando l’umiltà che forse avevamo abbandonato.

Un arrivederci a presto.

Natalia